St. Michael's Mount, Cornovaglia

Tramonto al Monte San Michele
Tramonto al Monte San Michele (Ingrandire)

Situato su entrambi i lati del Canale della Manica e precariamente arroccato su affioramenti rocciosi costieri sono i famosi santuari medievali di pellegrinaggio del Monte San Michele e Mont Saint-Michel. In entrambi i siti, le visioni dell'Arcangelo sono state viste nel quinto secolo e le storie dei due santuari sono intimamente connesse l'una con l'altra.

A guardia dell'entrata del distretto di Land's End, in Cornovaglia, il monte inglese era conosciuto come porto e scalo commerciale (per stagno e rame) sin dal 350 aC. Dopo la sconfitta dei mercanti marittimi che controllavano il monte dal romano Giulio Cesare in 56 aC, la piccola isola fu abbandonata agli eremiti e ai mistici. Leggende raccontano di una visita di St. Keyne e di una sorgente che miracolosamente sgorgò quando mise piede sulla roccia in 490 AD. L'evento che più chiaramente stimolò i pellegrinaggi cristiani sulla montagna, tuttavia, fu un'apparizione di San Michele a un pescatore in 495 AD. Secondo diverse versioni della leggenda, San Michele fu osservato in alto su una sporgenza rocciosa o camminando sulle acque del Monte Bay. In ogni caso, la montatura divenne rapidamente un importante sito sacro che avrebbe continuato a disegnare pellegrini da tutta l'Inghilterra per gli anni 1500. Durante la sua lunga storia dopo l'apparizione, il Monte è stato una chiesa, un priorato, una fortezza militare e un castello privato della famiglia St. Aubyn. Oggi il castello e il santuario sono gestiti dal National Trust, un'organizzazione indipendente dedicata alla conservazione delle antichità britanniche. Sia i turisti che i pellegrini religiosi visitano il sito.

Nello studio del Monte San Michele vengono alla luce due questioni interessanti. Il primo riguarda i leggendari resoconti delle apparizioni dell'Arcangelo. Secondo vari resoconti, si dice che San Michele sia apparso miracolosamente in oltre 400 luoghi in tutta la Gran Bretagna e in Europa durante i secoli 4th e 5th. In una grande percentuale di questi siti avrebbe dovuto uccidere draghi. Questo autore ha notato che gli scavi paleontologici hanno portato alla luce un gran numero di ossa di dinosauro da centinaia di milioni di anni fa, ma non un singolo osso di drago solo da 1500 anni fa. Questa mancanza di prove dell'esistenza dei draghi, almeno nei primi tempi medievali, deve far sì che ogni persona intelligente metta in discussione la storia cristiana di San Michele. L'arcangelo apparve davvero e uccise davvero i draghi, o il mito avrebbe dovuto avere un significato metaforico piuttosto che letterale?

In tutto il mondo diverse culture hanno memorizzato i luoghi del potere e le apparizioni enigmatiche che hanno avuto luogo con miti e leggende, disegni e sculture di draghi, serpenti e serpenti giganti. Queste rappresentazioni iconografiche dello spirito terrestre e dei suoi poteri mistici sono metodi con cui le esperienze delle persone inspiegabili sono state simbolicamente comunicate per lunghi periodi di tempo. I serpenti vivono sotto la superficie del terreno e quindi erano universalmente usati per rappresentare simbolicamente le forze misteriose degli inferi (è anche vero che varie specie di serpenti vivono negli alberi e c'è un'iconografia molto antica che raffigura serpenti e draghi avvolti sinuosamente intorno al grande Albero della Terra le cui radici raggiungono gli inferi).

Eppure c'è ancora di più in questa materia, e il mito cristiano dell'omicidio di San Michele potrebbe essere ulteriormente sbrogliato. Molte leggende pre-cristiane, in quelle zone dell'Europa con pietre erette in campagna, hanno riferimenti a giganti o persone normali che "infilzarono un serpente" o "catturarono le forze dei draghi" in un luogo specifico collocando una grande pietra in il corpo della terra. Ancora più significativo è il fatto che molti siti sacri cristiani sono stati, prima dell'arrivo del cristianesimo, noti come tane del drago e tane del serpente. La storia cristiana di San Michele che trafigge un serpente pagano può quindi essere vista come un'usurpazione di un mito pagano molto più antico. È davvero una delle ironie più dolci che mentre il simbolo cristiano di San Michele era destinato a rappresentare la cosiddetta "vittoria" della nuova fede sul vecchio, lo fa con una forma grafica che perpetua in realtà i miti pagani che i cristiani hanno cercato di sradicare.

Una seconda materia affascinante che si presenta allo studente dei santuari di San Michele in Gran Bretagna è lo straordinario collegamento di quei santuari con linee dritte che corrono per centinaia di miglia attraverso la campagna. Un esempio è la linea che, originatasi presso il Monte San Michele in Cornovaglia, continua a passare attraverso il sito sacro dei Druidi / Druidi di Cheesewring, attraverso le chiese di San Michele a Brentor, sul tumulo neolitico di Burrowbridge Mump, e su Glastonbury Tor, e da lì prosegue sugli anelli di pietra di Avebury. Questi luoghi elencati qui sono solo i siti più noti lungo questa particolare linea; ci sono in effetti molte altre strutture di terra e di pietra lungo la linea e tutte precedono l'arrivo del cristianesimo di migliaia di anni. I lettori interessati a saperne di più su queste linee che collegano i siti sacri in tutto il mondo troveranno la questione discussa in modo più dettagliato negli scritti di John Michell, Hamish Miller e Paul Broadhurst, elencati nella bibliografia su questo sito web.

Altre informazioni ... Mont Saint-Michel

L'abbazia di Mont Saint-Michel (Francia) è posizionata sull'asse 64 gradi a nord. Questa direzione è rivolta verso il sorgere del sole del 8th di maggio, tradizionalmente il giorno di primavera di St. Michel. La direzione opposta mostra il tramonto del 6th August, la Trasfigurazione di Cristo.

Mont Saint-Michel, Francia
Mont Saint-Michel, Francia (Ingrandire)
Martin Gray è un antropologo culturale, scrittore e fotografo specializzato nello studio e nella documentazione dei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. Durante un periodo di 38 ha visitato più di 1500 siti sacri nei paesi 165. Il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web è la fonte di informazioni più completa su questo argomento.

Guide di viaggio in Inghilterra

Martin raccomanda queste guide di viaggio

Per ulteriori informazioni:

St. Michael's Mount, Cornovaglia