Carrowkeel


Carrowkeel, Sligo

Conosciuto localmente come "i Pinnacoli", i tumuli di Carrowkeel sono 15 miglia a sud di Sligo sulle creste dei Monti Bricklieve. Quattordici tumuli si trovano nel complesso di Carrowkeel e sul versante settentrionale della cresta orientale si trova un gruppo di 'cerchi di capanne' noto come villaggio neolitico di Doonaveeragh. Il complesso Carrowkeel, che si ritiene sia stato costruito tra 3000 e 2000 BC, rimase in uso fino a 1500 BC. Gli ometti, costruiti in pietra calcarea con camere interne coperte da grandi lastre di pietra calcarea, hanno dimensioni variabili da 25 a 100 di diametro. Il sito era usato in epoca cristiana come luogo di sepoltura per i bambini non battezzati. Carrowkeel fu scavato rapidamente e molto male in 1911, spesso con l'uso della dinamite e ad ognuno degli ometti fu assegnata una lettera di identificazione.

Studiato dall'archeoastronomo Martin Byrne, Cairn G ha una scatola luminosa sopra la sua porta che funziona in modo simile al light box presso l'enorme passaggio di cairn di Newgrange. Questa scatola luminosa permette alla luce del sole di entrare nel tumulo per un mese da una parte o dall'altra del solstizio d'estate, e la luce della luna per entrare per un mese su entrambi i lati del solstizio d'inverno. Il tumulo si apre verso il punto più a nord della luna che tramonta, un punto che viene raggiunto solo una volta ogni anno 18.6. Da Cairn K si può vedere il sole tramontare, sia su Samhain (noto anche come "Tutti i Santi" all'inizio di novembre) sia su Imbolc (l'inizio dell'anno celtico di febbraio 1), dietro la sacra montagna di Croach Patrick , 75 miglia a sud-ovest nella contea di Mayo. Nella parte posteriore di Cairn K c'è una particolare roccia, conosciuta come la pietra di Croach Patrick, il cui profilo ricorda da vicino quella montagna. Questi fatti dimostrano ancora una volta che i costruttori megalitici dell'antica Irlanda erano acuti osservatori del regno celeste.

Carrowkeel, Sligo


Carrowkeel, Sligo


Carrowkeel, Sligo

Carrowkeel