Perché faccio ciò che faccio ...

Martin spiega la sua motivazione e il suo scopo

martin-grigio-MT-fuji
La mattina dopo aver scalato il Monte. Fuji in una tempesta di neve,
pronto per il lungo viaggio fino a Tokyo, novembre, 1985

Ci sono state tre motivazioni principali per le mie ricerche e viaggi nei siti sacri del mondo. Una delle motivazioni è stata quella di raccogliere prove che dimostrassero che le culture preindustriali di tutto il mondo riconoscevano la Terra come un essere sacro degno di profondo rispetto e trattamento gentile. Studiando lo sviluppo della santità nei luoghi sacri, è chiaro che molti popoli antichi avevano una relazione reverenziale con la terra vivente. Se tale relazione può essere risvegliata e incoraggiata nella nostra cultura, saremo più capaci di affrontare la crisi del degrado ecologico mondiale. Molte persone, dopo aver visto questo sito Web, riferiscono un approfondimento della loro connessione e preoccupazione per la Terra. Da tale approfondimento emerge un impegno per comportamenti personali e azioni sociali più ampie che danno contributi positivi alla vita. Questo sito Web è quindi un potente strumento per aiutare l'emergere della coscienza ecologica globale.


Con lama a Machu Picchu, in Perù, a novembre, 1983

Una seconda motivazione è stata quella di documentare fotograficamente la grande architettura sacra del mondo prima di perdersi per sempre nelle devastazioni della modernizzazione e dell'inquinamento industriale. L'architettura sacra rappresenta la più grande concentrazione e gli esempi più sublimi dell'espressione artistica dell'umanità. A causa delle loro posizioni all'aperto, tuttavia, questi grandi pezzi d'arte non ricevono la protezione che i dipinti e le sculture ricevono nei musei controllati dall'ambiente. È mia speranza, attraverso questo sito e i miei scritti, stimolare una maggiore consapevolezza del pubblico sia del valore che della fragilità di queste meravigliose opere d'arte.


Con la scultura in pietra Olmec, Villahermosa, Messico, febbraio, 1988

Una terza motivazione è stata quella di studiare i fenomeni miracolosi frequentemente riportati nei siti sacri. Un numero crescente di prove indica che esiste effettivamente una densità di santità che satura la località dei luoghi di pellegrinaggio e che questa santità, o campo di energia, contribuisce a un'ampia varietà di esperienze umane benefiche. La terra vivente ha molto da insegnare agli esseri umani e gli antichi siti sacri sono aule in cui questa istruzione è abbondantemente data.


In bicicletta attraverso l'Europa; a Lanyon Quoit, Cornovaglia, ottobre 1986


martin elefante
Elefante di pietra di equitazione, Angkor, Cambogia, febbraio, 1994


Martin India V
Al negozio Ganja, Kerala, India, dicembre, 1988



Con l'albero sacro, Mt. Parasanath, India, gennaio, 1989



Età 12 con la prima fotocamera Rolleicord, Nuova Delhi, India, 1966



In Magic Bus, prima di guidare per un anno dall'Arizona all'Argentina, 1998


martin-grigio-globo
Prepararsi per un altro lungo viaggio in Sud America, 2014



Con statua megalitica, Valle di Bada, Isola di Sulawesi, Indonesia, marzo, 2017


martin todd 2017 03
Martin in Red Rocks di Sedona, in Arizona, 2017


Martin Slovakia 2018
Martin in Serbia, 2018


Cani affamati alla fermata dell'autobus in Ladakh, India, 2019
Cani affamati alla fermata dell'autobus in Ladakh, India, 2019


Martin con un caro amico e grande studioso dell'induismo Rana Singh, Varanasi, India, 2019
Martin con un caro amico e grande studioso dell'induismo Rana Singh, Varanasi, India, 2019