Qum


Santuario di Hazrat-e 'Masumeh, Qum

La seconda città più sacra in Iran dopo Mashhad, Qum è nota per il suo santuario di Fatima al-Masumeh ("l'Infallibile"). Alcuni studiosi ritengono che Qum, originariamente chiamato Kumindan, sia stato catturato dagli arabi nel 644 d.C., mentre altri credono che sia stato fondato nel 712 d.C. da coloni arabi che erano stati costretti a lasciare Kufa in Iraq a causa delle loro credenze sciite. Tuttavia, le rovine di un tempio di fuoco dell'epoca sassaniana vicino al complesso del santuario di Fatima indicano che il sito è stato abitato da molto prima dei tempi islamici. A 816 dC, Fatima, la sorella dell'Imam Reza, stava viaggiando per incontrare suo fratello a Mashhad quando si ammalò a Saveh (Sava), una piccola città a nord-ovest di Qum. Fatima riuscì a raggiungere Qum prima di morire e il suo mausoleo divenne presto un celebre luogo di pellegrinaggio. C'è una tradizione che dice che quando fu chiesto all'Imam Reza se un pellegrinaggio alla tomba di sua sorella fosse di valore, egli rispose che chiunque si esibisse sarebbe sicuramente andato in Paradiso. Inoltre sono sepolte nella tomba di Fatima le tre figlie di 9th Imam. Qum e il suo santuario furono saccheggiati durante l'invasione mongola di 1221 e da Tamerlano meno di mezzo secolo dopo. La città fu lentamente ricostruita e in seguito descritta come "una piccola ma bella città con un'abbondanza di tutto e con buoni bazar" da due esploratori veneziani in 1474. Il grande complesso di santuari di Fatima fu eretto da Shah Abbas I all'inizio del 17th secolo. Mentre Shah Abbas desiderava che i suoi sudditi andassero in pellegrinaggio in luoghi all'interno del suo impero invece di visitare i santuari sciiti di Najaf e Karbala in Iraq (che erano nelle mani dei suoi nemici, i turchi ottomani), incoraggiò i pellegrinaggi verso tomba dell'Imam Reza a Mashhad e quella della sorella di Reza Fatima a Qum. All'inizio del 19 secolo, Fath Ali Sha restaurò e abbellì sontuosamente il santuario e gli edifici presenti oggi, tra cui la magnifica cupola d'oro, risalgono al suo regno.


Porta di accesso al santuario di Hazrat-e 'Masumeh, Qum

Per ulteriori informazioni:

Martin Gray è un antropologo culturale, scrittore e fotografo specializzato nello studio e nella documentazione dei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. Durante un periodo di 38 ha visitato più di 1500 siti sacri nei paesi 165. Il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web è la fonte di informazioni più completa su questo argomento.

 

Qum