Caro Amico,

Prima di tutto, desidero augurare a tutti voi che ricevete questa newsletter un 2020 sereno e salutare. L'anno sarà pieno di eventi inaspettati, alcuni stimolanti e altri stimolanti. È importante che tutti noi iniziamo ogni giorno con un atteggiamento di gentilezza e l'intenzione di mettere bontà e bellezza nel mondo. Qualche giorno fa ho visto un film sul Dalai Lama e sono stato molto ispirato dai suoi molti decenni di dire essenzialmente la stessa cosa: coltivare la pace della mente ed esprimere compassione in tutte le circostanze. Saggio consiglio per ognuno di noi.

UN NUOVO NOME DEL SITO WEB - GUIDA AL PELLEGRINAGGIO MONDIALE

Se sei stato sul sito web nelle ultime settimane, avrai notato che non è più chiamato Luoghi di pace e potere, ma ora si chiama World Pilgrimage Guide. Ho cambiato il nome del sito Web per quello che è noto come SEO o ottimizzazione dei motori di ricerca. Ciò significa fondamentalmente lavorare sulla struttura del sito Web in modo che i motori di ricerca Internet possano trovarli e condividerli più facilmente con gli spettatori interessati. Il sito web ha molta bellezza e voglio darlo a milioni e milioni di persone in tutto il mondo. Una nuova funzionalità del sito Web, accessibile da ogni pagina nella parte superiore della barra laterale destra, è "Come utilizzare questo sito Web" che indica a chiunque visiti la prima volta o in qualsiasi momento come utilizzare al meglio e più facilmente il sito Web.

NUOVE GALLERIE FOTOGRAFICHE

Dall'ultima newsletter ho aggiunto diverse nuove gallerie fotografiche per sei paesi e otto stati dell'India settentrionale. Ognuno di questi sono collegati di seguito. Durante la visualizzazione di queste gallerie fotografiche, osserva attentamente e prenditi il ​​tuo tempo. Nota i modi in cui sono costruite le fotografie. Guarda i quattro angoli, i quattro lati e la disposizione degli elementi visivi all'interno della cornice. Quello che ottieni con il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web, oltre alle sue preziose informazioni, è un'opportunità per ammirare molte centinaia di fotografie finemente realizzate. Le strutture dei siti sacri sono alcune delle più grandi creazioni d'arte della civiltà umana e il sito web è una meravigliosa galleria d'arte che le mostra.

I MIEI VIAGGI RECENTI

Negli ultimi due anni, 2018 e 2019, ho dormito in 360 letti in 35 paesi. Per il 2019, ciò significava i paesi di Brasile, Cile, Bolivia, Perù, Stati Uniti, Austria, Slovenia, Croazia, Svezia, Egitto, India e Bhutan. Alcuni hotel e letti erano piacevoli e puliti, mentre altri no. Alcuni dei ristoranti erano buoni, altri no. Alcune strade e il traffico erano orribili (Jakarta, Dhaka, Calcutta), altri erano eccellenti (Vienna, Stoccolma). Buono o cattivo, è finito in un minuto, un'ora, un giorno o una notte. Affrontare questo ti dà l'opportunità di notare la tua abilità nel lasciar andare - quanto sei libero di essere disturbato da sporcizia e rumore, servizi igienici che non funzionano, docce fredde, ristoranti non igienici e molta guida pericolosa. Un altro giorno un altro hotel, una strada diversa, un ristorante diverso: ti adegui e vai avanti. Viaggiare come faccio io, spostandomi tra una ventina di posti al mese, offre una serie continua di lezioni sul lasciar andare, non essere attaccato, non arrabbiarmi con un cambiamento costante. Lascia fare.

Quelli di voi che hanno letto la mia newsletter precedente descrivendo i miei viaggi in America Latina nei primi mesi del 2019 sapranno che avevo programmato di viaggiare in Algeria nel corso dell'anno. Bene, al mio quarto tentativo di visitare quel paese, ero di nuovo frustrato. Ho completato tutti i documenti necessari, speso $ 180 per la tassa di visto e più di $ 500 per i voli richiesti da e verso il paese, ma poi misteriosamente e senza motivo dato dal consolato algerino a New York City non mi è stato permesso di andare . Durante l'attesa del visto algerino ho trascorso sei settimane guidando in Austria, Slovenia, Croazia e Svezia (le foto del sito sacro di quei viaggi sono riportate nell'elenco dei link sopra) e poi sono tornata per il mio quinto viaggio in Egitto. Ho rivisitato diversi siti che avevo precedentemente fotografato e anche alcuni in cui non ero mai stato prima, incluso l'affascinante, enigmatico e raramente visto Serapheum.

Questa volta in Egitto ero sconvolto, come lo ero stato qualche anno fa quando rivisitavo siti sacri nel paese dell'Uzbekistan, con le ricostruzioni archeologiche di bassa qualità e la manutenzione fatte in numerosi siti importanti come Karnak, Luxor, Edfu, Dendera, Philae e altri. Il governo egiziano addebita commissioni elevate per l'ingresso in questi siti, ma in realtà troppo poco è destinato alla corretta ricostruzione e manutenzione, mentre alcuni di questi scompaiono nelle tasche e nei conti bancari offshore di vari politici corrotti e funzionari militari. Cosa si può fare al riguardo? Praticamente nulla, ma ritengo sia importante richiamare l'attenzione sulla questione. Ho visitato e studiato i siti sacri dell'Egitto dal 1970 - per più di cinquant'anni - e sono stato rattristato dal loro progressivo deterioramento.

In un'altra nota, ritengo sia importante affermare ancora una volta che non vi è assolutamente alcuna prova che nessuna delle piramidi in Egitto sia mai stata usata, almeno quando furono inizialmente costruite, per motivi funebri. Vari scrittori continuano a perpetuare questa idea sbagliata e dovrebbe davvero essere fermata. Per quanto riguarda in particolare la Grande Piramide, non solo non fu mai utilizzata per scopi di sepoltura, non fu neppure costruita dagli Egiziani dinastici. Leggi il mio saggio sul Grande piramide per saperne di più sulla sua età attuale e sui possibili usi.

Dopo il mio mese in Egitto sono tornato, per la mia sedicesima visita, in India e sono stato finalmente in grado di completare i miei viaggi in tutti i 16 stati del paese. Durante quattro mesi di viaggio nelle parti settentrionali del paese sono tornato nella città santa di Varanasi (che ho visitato per la prima volta con mia madre nel 29) per vedere la mia amica di lunga data, la professoressa Rana Singh, che è sicuramente la principale esperta mondiale di tradizioni di pellegrinaggio e siti sacri dell'India. Abbiamo trascorso tre piacevoli giorni insieme, parlando di molte materie, gustando gustosi piatti indiani (sua moglie è una cuoca eccezionale) e bevendo ottimo whisky. Rana sarà d'accordo, e dovrebbe sapere, che la mia documentazione fotografica dei siti sacri dell'India è la più completa e bella mai prodotta. Ti incoraggio a dedicare del tempo a guardare le fotografie dell'India sui link di questa newsletter. Alcune immagini sono rare o completamente uniche.

Molti di voi avranno letto nelle notizie globali lo scorso luglio che il Primo Ministro Modi ha attuato una politica politica radicale e successivamente molto protestata nello stato del Kashmir (che ho visitato cinque volte dal 1967). Ciò è accaduto solo tre giorni dopo aver completato il difficile viaggio di pellegrinaggio al celebre santuario Shiva di Amarnath. Circa centomila pellegrini compiono l'arduo trekking verso il santuario di Amarnath ogni estate, durante un periodo di tre mesi in cui la neve e il ghiaccio si sono sufficientemente sciolti per consentire l'accesso al santuario di alta montagna. Da quello che sono stato in grado di determinare, sono stato uno dei due soli stranieri a fare il pellegrinaggio quest'anno.

A metà dei miei viaggi in India sono volato nel paese del Bhutan, dove ho trascorso tre settimane guidando in più di due dozzine di siti remoti di pellegrinaggio, alcuni dei quali non sono quasi mai visitati da stranieri. In tutto il paese ci sono centinaia di templi e monasteri, sebbene solo un piccolo numero di questi siano veri e propri luoghi di pellegrinaggio. Questa è una condizione simile che troverai in altre parti del mondo: mentre ci sono molti siti religiosi, solo una piccola percentuale di essi sono veri e propri luoghi di pellegrinaggio, il che significa che attirano visitatori da oltre l'area in cui si trovano. È importante comprendere questa distinzione tra siti religiosi normali e luoghi di pellegrinaggio reali.

Una delle cose più notevoli che vedrai nei templi e nei monasteri del Bhutan - dove viene praticata una forma di buddismo chiamata Vajrayana - sono i dipinti e le statue del venerato saggio dell'VIII secolo noto come Padmasambhava o Guru Rinpoche. Originario di qualche parte dell'India settentrionale e considerato da molti buddisti come un secondo Buddha, Padmasambhava è quasi sempre raffigurato con un aspetto severo. Più di alcuni buddisti nel Bhutan e in altre regioni in cui viene praticata la tradizione Vajrayana ti diranno che Padmasambhava ha trascorso gran parte della sua vita combattendo e sottomettendo demoni e altre entità dannose. Mentre è soprattutto un esercizio di frustrazione discutere la questione con i buddisti di queste regioni - non ci sono prove archeologiche o paleontologiche che "demoni" siano mai esistiti in Bhutan o in qualsiasi altra parte del mondo - è, almeno per me, affascinante si consideri il motivo per cui Padmasambhava è quasi sempre raffigurato in modo severo e senza sorridere.

La mia interpretazione del suo aspetto non sorridente non è perché si sta preparando a combattere i demoni o lo ha appena fatto, ma perché è stato impegnato con le delusioni spirituali degli abitanti pre-buddisti della regione, e anche con le continue delusioni del Praticanti del Vajrayana. In questa interpretazione, Padmasambhava può essere inteso come a necessariamente insegnante severo perché ha a che fare con la conoscenza spirituale superficiale e molto spesso errata delle persone. I "demoni" non sono fuori a correre intorno alle montagne causando malizia, ma all'interno della mente umana causano malizia ancora maggiore.

Perché sto portando l'attenzione su questo argomento? Per il motivo che nel mondo di oggi osservo solo pochissimi maestri o guru davvero efficaci e saggi. Sono fermamente convinto che lo sia oggi la stragrande maggioranza della popolazione mondiale spiritualmente immaturo e confuso, e trarrebbero quindi beneficio da insegnanti che hanno la saggezza e la capacità di istruire i loro studenti con severità, e non con la retorica di rendere tutti felici e felici che si trova ampiamente nei libri e nelle conferenze new age. Tuttavia, al giorno d'oggi questa può essere una questione controversa da suggerire ad alcune persone spirituali per il motivo che molti di loro si presumono più avanzati o "illuminati" di quanto non siano in realtà. Ma, a dire la verità, se ti prendi il tempo di investigare le tradizioni e le pratiche spirituali dei tempi pre-moderni, troverai ampie prove che indicano i rigori della pratica spirituale autentica in contrasto con le idee (soffici, per lo più superficiali e relativamente non produttive) così proficuamente venduto da un certo numero di maestri di finta spiritual cultura popolare.

Sono cinico nel dire questo? Sì, sicuramente, consapevolmente e di proposito. In una parola, sono severo. Sono quasi sessantasei e sono stato sul sentiero sciamanico-spirituale con una concentrazione risoluta da quando avevo diciotto anni. Ho trascorso dieci anni come membro di un ordine monastico, ho fatto meditazione ogni giorno per quasi cinquant'anni, ho letto una grande quantità di letteratura spirituale, ho conversato con una vasta selezione di filosofi e guru, ho fatto più di 200 viaggi su una varietà di etnogeni vegetali e chimici, e ho passato gli ultimi quarant'anni della mia vita a visitare più di 1500 siti sacri in 165 paesi. E comunque mi considero uno studente.

Tuttavia, dopo aver viaggiato molto (compresi tutti i paesi d'Europa, in tutto l'emisfero occidentale e tutti i paesi dell'Asia oltre alla Corea del Nord), ho incontrato troppo raramente individui di livello più elevato che ammettono lo stesso di se stessi. Invece, ho incontrato quelli che, con spesso solo un briciolo di pratica spirituale disciplinata, si proclamano saggi, consapevoli e illuminati. Personalmente, penso che molti (ma non tutti) stiano illudendo se stessi e gli altri.

Sto giudicando nel dire questo? Sì, ancora una volta, sicuramente, consapevolmente e di proposito. Alcune persone troveranno questa offensiva? Certamente, e in molti casi sono proprio le persone che, secondo la mia (eventualmente modesta) opinione, trarrebbero beneficio da un'istruzione severa, un "amore duro" da parte di un insegnante o di un guru di profondità e saggezza reali. Ma sarà difficile per loro ammettere o cercare istruzioni riguardo: è semplicemente molto più facile perpetuare i propri risultati superficiali. In che modo il venerabile Padmasambhava avrebbe affrontato questa esagerata illusione? Sarebbe (e davvero dovremmo essere grati per questo) essere severamente intransigente. Darebbe amore duro dove è così disperatamente necessario. Tale è il tipo di insegnanti di cui abbiamo un disperato bisogno al giorno d'oggi. Non (solo) belle facce sorridenti con (facile da "seguire") libri best-seller, ma insegnanti veramente saggi che vedono attraverso le facciate (per lo più superficiali) della falsa spiritualità contemporanea "new age". E, ancora una volta, riconosco che sono ciclico e giudicante nel dichiararlo. Questo potrebbe persino portare un (raro) sorriso sul viso di Padmasambhava.

Verso la fine dei miei viaggi in India sono quasi morto per un altro - e completamente inaspettato - set di crisi epilettiche. Alcuni di voi che hanno seguito il mio lavoro negli anni sapranno che durante l'arrampicata su roccia il 18 maggio 2003 sono caduto per più di 70 metri e ho subito più di 23 fratture, tra cui la rottura di entrambi i polsi, entrambe le caviglie, con cranio multiplo fratture e perdita di cinque denti anteriori. Un anno dopo, a causa delle fratture del cranio, ho sviluppato un grave caso di epilessia, che mi richiede di assumere due volte al giorno una dose tossica di un farmaco antiepilettico. Questo farmaco dovrebbe impedirmi di avere convulsioni. A novembre, per qualche ragione sconosciuta, non ha funzionato. A tarda notte in una camera d'albergo di Nuova Delhi ho avuto convulsioni multiple ed ero incosciente in una pozza del mio sangue per dodici ore. Pochi giorni dopo sono stato in grado di ottenere un appuntamento con il principale epilettologo indiano. Gli ho chiesto se avrei dovuto prendere più medicine, o una medicina aggiuntiva, o un farmaco completamente diverso? No, mi disse, nulla avrebbe aiutato e molto probabilmente avrei sperimentato di nuovo queste convulsioni nei restanti anni della mia vita. Inoltre, a causa di una condizione di epilessia nota come accensione, ogni serie di convulsioni che ho aumenta la mia suscettibilità a più episodi convulsivi e molto probabilmente uno dei prossimi episodi si tradurrà nella mia morte.

È vero, ogni persona viva potrebbe morire in qualsiasi momento, ma a causa del tipo di epilessia che ho e della gravità delle mie convulsioni sono molto più vicino alla morte della maggior parte delle persone (solo le persone nelle zone di guerra a tiro attivo sono così vicine). Questa è stata una valutazione rassicurante della mia condizione e ha avuto un effetto notevole su di me negli ultimi mesi. Per molti decenni, da quando ho considerato la questione per la prima volta, ho saputo che la vita era preziosa a causa della sua potenziale carenza. Eppure questa era davvero solo un'idea, un'idea, un concetto facile da ignorare. Tuttavia, quando hai avuto questi episodi di sequestro di massa vicino alla morte, inaspettati e imprevedibili - e ora ne ho avuti otto negli ultimi dieci anni - l'idea, il concetto di morte personale diventa innegabilmente reale. Veramente, potrei morire domani.

Ciò che questa quasi immanenza della mia morte ha fatto per me è stato profondo. La mia realizzazione è diventata cristallina. Non ho tempo da perdere per nulla. Non c'è niente di più importante da fare per me per il completamento del mio lavoro. Il mio servizio di condivisione di informazioni sui siti sacri e il valore di visitarli è di vitale importanza.

Con il completamento dei miei recenti viaggi in Bhutan e nel nord dell'India, ho finalmente completato il fase di pellegrinaggio della mia fotografia dei siti sacri. Ora sono pronto a cambiare direzione verso fase di insegnamento del mio lavoro, che è quello di condividere più ampiamente le fotografie del sito sacro e le informazioni ad esse associate. Con questo in mente continuerò a migliorare il sito Web con quello che ho imparato sull'ottimizzazione dei motori di ricerca e inizierò anche a promuoverlo ampiamente in determinati paesi del mondo. Negli ultimi mesi l'ho fatto in India con il risultato che il sito Web della Guida al pellegrinaggio mondiale è ora la fonte di informazioni più utilizzata e affidabile sulle tradizioni di pellegrinaggio dell'India. I prossimi paesi su cui mi concentrerò sono il Giappone, la Francia e la Spagna, e successivamente svolgerò un'enorme promozione globale usando tutte le tecniche che ho imparato. Resta sintonizzato su ciò che sto facendo e fai parte di un dono molto stimolante per le persone del mondo.

UN EVENTO SHAMANICO DI GRUPPO

Negli ultimi trent'anni ho tenuto diverse centinaia di presentazioni a oltre 150,000 persone. È sempre stato interessante per me ascoltare risposte delle persone che hanno partecipato a queste presentazioni. Molto spesso ho sentito persone dire di aver provato notevoli sentimenti di attrazione durante la visualizzazione di fotografie particolari. Cosa potrebbe significare questo, mi chiedevo? Nel corso degli anni ho capito che persone diverse risuonavano con diversi siti sacri e che le fotografie nella proiezione di diapositive in qualche modo suscitavano o provocavano queste esperienze. Sulla base di questa comprensione, ho quindi progettato la proiezione di diapositive per facilitare la possibilità di una risonanza tra persone e particolari luoghi sacri. Le risposte del pubblico sono state sorprendenti. Sempre più persone hanno riferito di sentirsi fortemente attratti da luoghi specifici e mi sono reso conto che la proiezione di diapositive svolgeva una funzione sciamanica.

Negli ultimi cinque anni ho viaggiato quasi costantemente fotografando siti più sacri e per questo motivo ho tenuto solo alcune presentazioni. Questo 15 maggio a Sedona, in Arizona, alla conferenza Earth Origins 2020 presenterò di nuovo uno degli spettacoli, eppure in una forma completamente nuova come Evento sciamanico di gruppo. Cosa intendo con questo termine, un Evento sciamanico di gruppo? Apri la tua mente e considera quanto segue.

Sulla base dei commenti che ho ricevuto da persone che hanno partecipato alle mie precedenti proiezioni di diapositive, credo che determinati siti sacri abbiano un magnetismo spirituale o mistico per certe persone. Inoltre, sostengo che mentre diverse fotografie mostrano che ci saranno diverse persone nel pubblico che sentono un magnetismo, una risonanza con il particolare luogo mostrato. Mentre quella risonanza, quell'eccitazione viene percepita da quegli individui specifici, provoca per ciascuno di essi una corrispondente emanazione di energia e coscienza verso l'esterno nello spazio dell'auditorium e, quindi, nel campo della coscienza dell'intero pubblico. Ogni fotografia, ogni luogo viene mostrato per 15 secondi precisi, attivando e amplificando il campo energetico di un certo numero di individui discreti nell'auditorium. Quindi viene mostrato un sito sacro completamente diverso e un gruppo completamente diverso di individui viene toccato da quel nuovo sito. Ciò si verifica all'infinito in una ripetizione mantrica e ipnotica di quattro immagini al minuto per sessanta minuti per creare un campo condiviso e costantemente carico di enorme potenza, in grado di catalizzare nuovi risvegli della risonanza individuale della persona del sito e l'ulteriore potenziamento di quelle risonanze già stabilite. Questa è un'occasione molto rara di vedere, testimoniare, sperimentare personalmente un evento di potere monumentale.

Ecco una lunga intervista su YouTube che ho fatto riguardo alla presentazione:

https://youtu.be/bnmt1H70P-4

LA STORIA DELLA MIA VITA NEI SITI SACRI

Negli ultimi trent'anni molte persone mi hanno chiesto di raccontare la storia di come ho iniziato a studiare e visitare siti sacri in tutto il mondo. Ho raccontato l'affascinante storia a diversi amici, ma finora non l'ho scritto. Nei prossimi mesi lo farò e lo condividerò in una prossima newsletter.

UN LIBRO FOTOGRAFICO NUOVO ED ESPANSO

Per diversi decenni ho voluto produrre il libro di fotografia per antonomasia dei grandi siti sacri del mondo. Il libro Terra Sacra, che Barnes and Noble ha pubblicato nel 2007, è stato bellissimo. Eppure ho sempre saputo che un giorno, quando avrei finalmente completato tutti i miei viaggi in 1500 siti sacri in più di 160 paesi, avrei prodotto un intero volume del mio lavoro. Ora sono pronto per farlo. Questo nuovo libro sarà intitolato Luoghi di pace e potere. Avrà quasi tutte le fotografie dei miei libri precedenti più altre 100 dai molti siti sacri che ho fotografato negli ultimi quindici anni. National Geographic ha realizzato le mappe per il Terra Sacra libro e lo farà per questo nuovo libro. E questa volta sarò l'editore di produzione e il supervisore della stampa, quindi prometto che ogni singola parte del libro sarà perfetta.

Spero di finanziare la produzione di questo libro usando una piattaforma di crowdfunding come Indiegogo o Kickstarter. Inoltre, ho intenzione di avere una delle migliori case editrici a gestire la produzione effettiva. Voglio che il libro sia pubblicato contemporaneamente in dieci lingue e con una grande tiratura di stampa in modo che il prezzo per copia sia economico e conveniente anche per le persone attente al budget. Certamente mio Guida mondiale di pellegrinaggio visita il sito web, che contiene tutte le foto del libro (e molte altre) è sempre disponibile, ma sarà splendido vedere le immagini in un grande e bellissimo libro fotografico. Nella mia prossima newsletter entro la fine dell'anno ti fornirò maggiori dettagli sul libro e su come puoi aiutarlo a renderlo realtà.

ALCUNI LINK INTERESSANTI E IMPORTANTI


Annulla iscrizione: [UNSUBSCRIBEURL]
Preferenze per abbonamento: [PREFERENCESURL]