Bellezza visiva delle strutture

La bellezza visiva delle strutture nei siti sacri

L'arte e l'architettura sono emerse dall'esperienza e dalla riverenza dell'umanità per il sacro. Le prime strutture erette dalla comunità erano santuari dove le persone si riunivano per venerare i potenti spiriti della Terra e dei cieli, e la prima arte, che fosse danza, pittura o scultura, era un tentativo di invocare quegli spiriti in modo che potessero diventare più accessibili agli umani. Mentre le persone sperimentavano i poteri spirituali e terapeutici dei luoghi sacri, la loro arte e architettura incarnavano e riflettevano la profondità di quelle esperienze. Oltre alle loro funzioni cerimoniali più comunemente discusse, gli anelli di pietra, le piramidi, i templi, le cattedrali, le moschee e altre strutture sacre sono ugualmente importanti come opere d'arte. In effetti, molte di queste strutture rappresentano le più grandi creazioni artistiche della civiltà umana. (Ricorda, un singolo dipinto di Monet o un pezzo musicale di Beethoven è il lavoro di un individuo in un periodo relativamente breve, mentre le grandi strutture sacre sono il lavoro di migliaia di persone che lavorano duramente per centinaia di anni.) Molto tempo dopo le strutture sacre sono state erette e decorate continuano a servire come promemoria dei sublimi impulsi spirituali e artistici che hanno dato origine alla loro creazione. Queste grandi opere d'arte hanno l'ispirazione dei loro creatori e i visitatori contemporanei possono connettersi con quell'ispirazione semplicemente guardando i santuari. Poiché la bellezza delle diverse caratteristiche geografiche può ispirare e trasformare spiritualmente le persone, così anche la bellezza delle strutture erette nei luoghi sacri.