Quel Phanom


Wat That Phanom Chedi

Nel nord-est della Thailandia, a un chilometro dalle rive del vasto fiume Mekong, si erge l'esotico complesso del tempio di That Phanom sulla sacra collina di Phu Kamphra. Secondo le prime leggende conosciute, la santità originale di questo sito derivava dalle visite di Kakusandha, Konagamana e Kassapa, i Buddha delle tre epoche precedenti. Molto tempo dopo queste visite mitiche, il Buddha della nostra età attuale fece un pellegrinaggio alla sacra collina per venerare le reliquie dei primi Budda. Accompagnato dal suo principale discepolo, Ananda, il Buddha viaggiò dall'India a Phu Kamphra (le leggende dicono che effettivamente volò) visitando altri luoghi sacri lungo la strada. Mentre si trovava sulla collina sacra, il Buddha comunicò telepaticamente con un altro discepolo, dandogli istruzioni che, dopo la sua morte, il discepolo avrebbe dovuto portare la reliquia della colonna vertebrale del Buddha alla collina. Le leggende dicono che questa reliquia fu in seguito portata a That Phanom e che fu istituito un reliquiario per proteggerlo e custodirlo. Nelle tradizioni buddiste Theravada dello Sri Lanka, della Birmania e della Thailandia si pensa comunemente che il Buddha, poco prima della sua scomparsa, abbia compiuto un lungo viaggio in tutta la regione del Sud-est asiatico per visitare i luoghi sacri dei primi Buddha e anche per dare sostegno all'emergente Tradizione monastica buddista Nessuna prova storica, tuttavia, conferma che un tale viaggio abbia mai avuto luogo. L'interpretazione accademica della leggenda suggerisce che si trattava di un metodo utilizzato dalla setta Theravada per marcare e santificare il territorio buddista.

Una raccolta di storie conosciute come The That Phanom Shrine Chronicles raccontano che il primo santuario fu costruito poco dopo la morte del Buddha. Gli archeologi, tuttavia, datano le prime strutture tra il sesto e il decimo secolo dC, con la forma attuale del tempio stabilita dai re laotiani di Vientiane nel XV o XVI secolo. Il fulcro del tempio è un metro 57 alto, o in stile Lao Chedi, decorato con 110 chilogrammi d'oro. Il Chedi è conosciuto come un popolare luogo di "desiderio di soddisfazione" e ha un curioso rituale le cui origini si perdono nel tempo. I pellegrini acquisteranno per la prima volta un piccolo uccello tenuto prigioniero in una gabbia di bambù finemente intrecciata. Portando con sé l'uccello in gabbia mentre camminano intorno al tempio, i pellegrini pregheranno su varie immagini del Buddha e pietre dello spirito pre-buddista. Questo periodo di preghiera può durare da cinque minuti a più di un'ora. Infine, l'uccello è liberato nei cieli nella speranza che la sua liberazione acceleri le preghiere del pellegrino in cielo. Mentre i pellegrini visitano il santuario di That Phanom durante tutto l'anno, durante i sette giorni del festival annuale che si tiene a fine gennaio o all'inizio di febbraio, il complesso del tempio è vivo con l'energia di molte migliaia.

La pietra dello spirito Lak Muang è un artefatto pre-buddista che denota il centro di un luogo di importanza geomantica. È interessante confrontare questa antica pratica del sud-est asiatico di contrassegnare i luoghi di potere con una pietra in piedi alle identiche tradizioni che si trovano in molte altre regioni del mondo. Ispezionando le incisioni sulla pietra, troviamo una rappresentazione iconografica raffigurante un serpente o un drago; questo è un simbolo arcaico dello spirito della Terra, che appare misteriosamente e universalmente in luoghi sacri in tutto il pianeta.

Anche Phanom è considerato un importante sito sacro a causa della sua quotazione tra i dodici centri di pellegrinaggio del ciclo animale di dodici anni. Questo sistema di calendario, conosciuto in tailandese come naksat pi, è basato su un ciclo duodenale di anni, ogni anno associato a un particolare animale. Il sistema naksat pi era in uso tra i tailandesi del nord almeno dal XIII secolo, quando emersero come la gente dominante della zona, ma molto probabilmente risale a un periodo molto precedente. Nella tradizione Yuan del buddismo Theravada nel nord della Thailandia, è considerato benefico per una persona fare un pellegrinaggio a quel santuario che corrisponde all'anno della sua nascita. È usuale per il pellegrinaggio essere preso sulla data di nascita della persona e in particolare sull'anniversario dello stesso anno del ciclo di dodici anni in cui sono nati (ad esempio, il loro trentaseiesimo o quarantottesimo compleanno) . Mentre si trova al santuario il pellegrino utilizzerà i servizi di un monaco buddista per condurre il rituale sup chata che si crede rafforzi il khwan o forza vitale del pellegrino, assicurano la loro lunga vita, guadagnano meriti e attirano le benedizioni di vari precristalli e Spiriti buddisti Questi dodici santuari sono anche considerati altamente sacri a causa della loro associazione con la vita del Buddha. Secondo fonti leggendarie, sette dei santuari furono visitati dal Buddha, quattro non furono visitati dal Buddha ma contenevano le sue reliquie, e il quinto, misteriosamente, è in paradiso. Storicamente, è noto che un certo numero di questi santuari sono collegati nella leggenda con regni pre-buddisti e sono stati quindi riconosciuti come luoghi sacri molto prima che fossero associati alla vita del Buddha. I nomi, le posizioni e gli animali associati di ciascun santuario sono elencati di seguito:

 

Anno del ciclo Santuario Animale Luogo
1 Questo perizoma Ratto Com Thong, Chiang Mai, Tailandia
2 Quel Lampang Ox Kokha, Lampang, Tailandia
3 Quel Cho Hae Tigre Muang, Phrae, Tailandia
4 Phra That Chae Haeng Coniglio Muang, Nan, Tailandia
5 Phra That Wat Phra Sing Drago Muang, Chiang Mai, Tailandia
6 Si Maho Pho Snake Bodh Gaya, India
7 Phra That Takong cavallo Shwe Dagon, Rangoon, Birmania
8 Phra That Doi Suthep Ariete Muang, Chiang Mai, Tailandia
9 Phra That Phanom Scimmia Phra That Phanom
10 Phra That Hariphunchai Cazzo Muang, Lamphun, Tailandia
11 Phra Ket Kaeo Culamani Cane Tavatimsa (Paradiso)
12 Phra That Doi Tung Elefante Chiang Saen, Chiang Rai, Tailandia

 


Lak Muang stone, quel tempio di Phanom, Thailandia
Martin Gray è un antropologo culturale, scrittore e fotografo specializzato nello studio e nella documentazione dei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. Durante un periodo di 38 ha visitato più di 1500 siti sacri nei paesi 165. Il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web è la fonte di informazioni più completa su questo argomento.

Quel Phanom