Siti sacri della Georgia


Sito sacro pagano di Uplistsikhe (Ingrandire)

Uplistsikhe

Dieci chilometri a est del villaggio di Gori ea due chilometri da una parte dell'antica Via della Seta, la città rupestre di Uplistsikhe (pronunciata oop-lis-si-hee) era una città funzionante dai tempi della tarda età del bronzo di 1000 aC. Grave erosione ha danneggiato il sito rendendo difficile lo scavo archeologico ed è probabile che le numerose grotte presenti in natura siano state abitate in un'epoca molto più remota. Prima dell'introduzione del cristianesimo in Georgia nell'4th secolo, Uplistsikhe era un importante luogo sacro pagano e il 9th la chiesa in mattoni del secolo di Uplistulis Eklesia (la chiesa del principe) è stata costruita direttamente sopra un tempio del sole pagano. Durante l'alto Medioevo, quando la città era al culmine dello sviluppo, c'era una popolazione di 20,000 che viveva nelle caverne 700 (di cui rimane solo 150). In 13th le invasioni mongole del secolo devastarono la città e una serie di terremoti contribuì al suo eventuale abbandono.


Sito sacro pagano di Uplistsikhe (Ingrandire)



Chiesa cristiana al sito pagano di Uplistsikhe (Ingrandire)

Jvari (Dzhvari)

In cima a una collina che domina il villaggio e le chiese di Mtskheta, la chiesa di Dzhvari è uno dei più grandi esempi di architettura georgiana e un simbolo del paese. Entrambe le chiese Dzhvari e Mtskheta sono situate in luoghi sacri precedentemente pagani, dedicati ad Armazi, la versione georgiana del dio del fuoco zoroastriano, e ci sono anche tracce di ancora più antichi templi ittiti e sumeri. La regione è stata abitata continuamente per oltre 3000 anni e da 4th secolo aC al 5th secolo dC era la capitale della Georgia. In 65 aC, Pompeo guidò un esercito romano attraverso la regione e la città fu gravemente danneggiata. In 4th secolo d.C., il cristianesimo fu portato a Mtskheta (pronunciato mts-heta) da una giovane donna che fu successivamente canonizzata come San Nino. Il cristianesimo divenne la religione di stato della Georgia in 337 AD, diventando così la seconda nazione cristiana del mondo. Con l'6th secolo vicino a Tbilisi era diventata la capitale ma Mtskheta e Dzhvari rimasero il centro religioso e un luogo di pellegrinaggio.


Chiesa cristiana in cima all'antica collina sacra pagana, Jvari (Ingrandire)



Chiesa cristiana in cima all'antica collina sacra pagana, Jvari (Ingrandire)

Gelati

Situato su una collina boscosa 11, a nord-est di Kutaisi, il bellissimo monastero e accademia di Gelati è stato fondato da King David the Builder in 1106. L'accademia, la cui costruzione originaria è ancora in piedi, attirò studiosi da tutta l'Europa orientale e fu un grande centro di filosofia metafisica neoplatonica tra 12th e 15th secoli. La Cattedrale della Vergine, completata in 1125 ha ricevuto aggiunte in 13th e 14th secoli. L'interno della chiesa è pieno di luce proveniente dalle grandi finestre e molti affreschi colorati abbelliscono le pareti. L'orgoglio della chiesa e una delle più grandi opere d'arte della Georgia è uno straordinario mosaico composto da 2.5 milioni di pezzi di pietra. Creato in 1130, presenta la Vergine col Bambino con gli Arcangeli Michele e Gabriele. Al di fuori della chiesa, a sud-ovest, è una sorgente sacra che è noto per essere stato un luogo sacro pagano prima dell'arrivo del cristianesimo. Gelati fu devastata dai turchi ottomani in 1510 e ulteriormente danneggiata dai Lezghiani in 1579, ma il re Bagat III restaurò successivamente la chiesa e il monastero. La Russia ha annessa la Georgia a 1801 e mentre Gelati ha perso tutto il patronato reale da questo momento in avanti, i pellegrini hanno continuato a visitare il luogo sacro. In 1922 i comunisti chiudevano il monastero e i pellegrinaggi erano vietati. La chiesa è stata riconsacrata in 1988 ed è tornata ad essere il luogo preferito di pellegrinaggio per le persone georgiane.


11esima chiesa a luogo sacro pagano, monastero di Gelati, Kutaisi (Ingrandire)



Interno della chiesa di Gelati, Kutaisi (Ingrandire)
  • Monastero di Motsameta vicino a Kutaisi
  • Monastero di Bagrati vicino a Kutaisi
  • Città del tempio di Vani sul fiume Sulori
  • Città grotta medievale di Vardzia
  • 7th secolo chiesa di Ateni Sioni, nei pressi di Gori

Icone in vendita ai pellegrini, monastero di Gelati, Kutaisi (Ingrandire)
Martin Gray è un antropologo culturale, scrittore e fotografo specializzato nello studio e nella documentazione dei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. Durante un periodo di 38 ha visitato più di 1500 siti sacri nei paesi 165. Il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web è la fonte di informazioni più completa su questo argomento.