Externsteine

Osservatorio astronomico neolitico in cima alle rocce di Externsteine, Germania
Osservatorio astronomico neolitico in cima alle rocce di Externsteine, Germania (Ingrandire)

Comprendendo le antiche città di Detmold e Horn, il distretto di Teutoburgo è storicamente considerato il cuore sacro della Germania. Qui hanno avuto luogo episodi dei miti eroici tedeschi e la sconfitta delle legioni romane da parte di Arminio. La regione era anche conosciuta come luogo di pellegrinaggio in epoca preistorica, celtica e dei primi sassoni. Nel centro geomantico di questa antica regione sacra sorgono le rocce Externsteine, una catena di guglie di arenaria risalenti al periodo Cretaceo (circa 70 milioni di anni fa). Avvolti nel mistero, le rocce di Externsteine ​​sono uno dei siti archeologici più dibattuti in tutta l'Europa centrale. Erano un santuario di cacciatori di renne nomadi e fin dai primi tempi hanno avuto un'influenza importante sulla storia tedesca. I rituali pagani sono stati eseguiti qui fino al 8th secolo d.C., quando Carlo Magno abbatté il sacro albero di Irmensul, l'albero della vita tedesco e simbolo della vecchia religione. In cima alla guglia di roccia più alta si trovano i resti estremamente ben conservati di un tempio preistorico enigmatico.

Diverse teorie sono state suggerite riguardo l'identità dei costruttori del tempio e l'uso a cui è stata messa. Alcuni hanno descritto il santuario come un mitreo, o santuario per i soldati romani che aderiscono al culto persiano di Mitra, mentre altri studiosi ritengono che nel santuario vennero adorate divinità come il teut germanico, il wodan nordico o la profetessa bredda Veleda. Ciò che è noto con certezza, tuttavia, è che il tempio fu costruito secondo gli orientamenti astronomici. L'apertura rotonda simile a una finestra mostrata nella fotografia ha dimostrato di avere significativi allineamenti celesti, tra cui una vista della luna all'estremità settentrionale e il sole all'alba nel solstizio d'estate.

La prima menzione storica di Externsteine ​​proviene da 12th secolo quando il sito passò sotto il controllo di un vicino monastero benedettino. Una serie di grotte artificiali, che erano state misteriosamente incise nella base delle guglie di arenaria in tempi antichi, furono ingrandite e utilizzate come abitazioni per eremiti e monaci cristiani.

È notevole che il tempio delicato e incantevole in cima alla guglia centrale non sia stato distrutto in questo momento, come tanti altri siti pagani che si presume siano luoghi di "adorazione del diavolo" da parte dei cristiani medievali. Simile a numerosi altri siti sacri in Europa oggi, Externsteine ​​è molto frequentata da folle di turisti rumorosi; se uno è intento a sperimentare la magia e la santità di questo luogo straordinario, l'autore raccomanda una visita notturna surrettizia.

Panorama delle rocce di Externsteine, Germania
Panorama delle rocce Externsteine, Germania (Ingrandire)


Sculture da parete e grotte di Externsteine, Germania
Sculture da muro e grotte di Externsteine, Germania (Ingrandire)
Martin Gray è un antropologo culturale, scrittore e fotografo specializzato nello studio e nella documentazione dei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. Durante un periodo di 38 ha visitato più di 1500 siti sacri nei paesi 165. Il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web è la fonte di informazioni più completa su questo argomento.

Guide di viaggio della Germania

Martin raccomanda queste guide di viaggio

Per ulteriori informazioni:

Externsteine