Bagan, Myanmar (Birmania)

lui Tempio di Dhammayangyi, Bagan, Birmania
Il Tempio di Dhammayangyi, Bagan, Myanmar (Birmania) (Ingrandire)

Ci sono due antiche città religiose preminenti nel sud-est asiatico: Bagan in Birmania e Angkor in Cambogia. Entrambi i siti sono notevoli per la loro estensione di geografia sacra e il numero e le dimensioni dei loro singoli templi. Per molti visitatori, Bagan è la più straordinaria per i suoi meravigliosi panorami. Sparsi su una vasta pianura polverosa si possono vedere decine di esotici templi buddisti. I regni di Bagan risalgono all'inizio del II secolo aC, ma la regione entrò nella sua età dell'oro molto più tardi, durante la regione del re Anawrahta nel 1057. Da quel momento, fino a quando le forze di Kublai Khan la invasero nel 1287, oltre tredicimila templi furono costruite pagode e altre strutture religiose. Oggi, sette secoli dopo, ne rimangono in piedi circa ventiduecento. Il fiume Irrawaddy ha spazzato via quasi un terzo dell'area originaria della città, e i ladri in cerca di tesori hanno distrutto molti templi, mentre i terremoti e le devastazioni del tempo hanno ridotto centinaia di altri templi a cumuli di pietre fatiscenti.


Tempio di Shwezigon, Bagan, Myanmar (Birmania)

Le fotografie illustrano i seguenti templi:

  • Tempio di Ananda. Questo tempio fu completato in 1091 AD dal re Kyanzittha. È modellato sulla leggendaria grotta di Nandamula sulle montagne dell'Himalaya. Salendo ai metri 51, ha ricevuto la sua doratura dorata in 1990 in commemorazione del 900esimo anniversario della sua costruzione. All'interno del tempio sono contenute quattro grandi statue dei Buddha delle quattro età. Kakusandha si affaccia a nord, Konagamana si affaccia a est, Kassapa si affaccia a sud, e Guatama, il più recente Buddha, si affaccia a ovest.
  • Gawdawpalin, costruito nel 12esimo secolo dal re Narapatisithu, il tempio del metro 60 è stato gravemente danneggiato in un terremoto 1975 ma è stato completamente ricostruito.
  • Dhammayangyi, il più grande tempio di Bagan, fu costruito dal re Narathu che regnò da 1167 a 1170.
  • Shwesandaw, costruito in 1057 dal re Anawahta, lo stupa custodisce i capelli del Buddha. A volte è chiamato il Tempio di Ganesh, dopo che l'elefante era a capo di un dio indù, le cui immagini si trovavano agli angoli di ciascuna delle cinque terrazze.
  • Mahabodhi, questo tempio è una replica esatta, anche se più piccola, del famoso tempio Bodhi a Bodh Gaya, in India (dove il Buddha raggiunse l'illuminazione sotto l'albero della Bodhi). Fu costruito durante il regno del re Nantaungmya (1210-1234) ed è completamente coperto da nicchie contenenti figure di Buddha sedute.
  • Shwezigon, questa pagoda fu costruita come il reliquiario più importante di Bagan. Iniziata dal re Anawrahta e completata dal re Kyanzittha in 1089, contiene diverse ossa e peli del Buddha. I pellegrini provenienti da tutta la Birmania viaggiano ogni anno a Shwezigon per un grande festival durante il mese birmano di Nadaw, che cade nel periodo novembre-dicembre. Questo festival è estremamente popolare perché gli elementi del culto nat-pre-buddista (i Nat sono spiriti anamistici pagani) sono stati combinati con temi buddisti nella costruzione della pagoda. Shwezigon è quindi un centro di pellegrinaggio sia per la cultura arcaica sciamanica della Birmania che per la nuova religione del buddismo.

Tempio di Ananda, Bagan, Myanmar (Birmania)


Alba sui templi di Bagan, Myanmar (Birmania)


Tempio di Gawdapalin, Bagan, Myanmar (Birmania)


Tempio di Mahabodhi con Shwezigon dorato in lontananza


Particolare del tempio di Shwezigon, Bagan, Myanmar (Birmania)


Tramonto dietro la Pagoda di Tant Kyi Taung, vicino a Bagan
Martin Gray è un antropologo culturale, scrittore e fotografo specializzato nello studio e nella documentazione dei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. Durante un periodo di 38 ha visitato più di 1500 siti sacri nei paesi 165. Il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web è la fonte di informazioni più completa su questo argomento.

Bagan