Lago Titicaca


Il lago Titicaca, l'isola della luna,
e le montagne sacre di Ancohuma e Illampu, in Bolivia

Salendo maestosamente sopra il sacro Lago Titicaca e spesso ammantati da nebbie eteree, si ergono le mistiche montagne di Ancohuma e Illampu. La regione andina ha dato vita a diverse culture sofisticate, tra cui l'Inca e quella di Tiahuanaco, che venerava alte vette come le dimore delle divinità del tempo e gli spiriti della natura. Resti archeologici rinvenuti sulla vetta di dozzine di montagne in tutto il Perù e la Bolivia rivelano che la gente precolombiana saliva regolarmente picchi in eccesso rispetto ai piedi 18,000 per eseguire cerimonie che chiedevano agli spiriti una pioggia che desse la vita.

Questi spiriti di montagna erano conosciuti con nomi diversi. C'era Illapa, il 'Lampeggiante', che come Signore delle tempeste e dei fulmini controllava le forze del vento e della pioggia, della grandine e della neve. L'aymara dell'altiplano boliviano aveva una divinità simile a Tunupa che era associata a Illampu e un'altra grande montagna, Illimani. Gli Inca chiamavano le loro divinità montane APU e la loro dea della terra era venerata come Pachamama. I grandi condor, tradizionalmente considerati messaggeri degli spiriti di montagna e in grado di comunicare attraverso gli sciamani, sorvegliano anche le vette sacre. Oggi le persone in tutte le Ande salgono ancora queste montagne, continuando un antico rituale di comunione con gli spiriti della natura e gli dei del tempo. Mt. Illampu (20,867 feet) e Mt. Ancohuma (piedi 20,957), parte dello stesso massiccio di vette e costantemente coperto di neve, sono anche le destinazioni preferite di alpinisti tecnici e sciatori estremi.

Molto al di sotto di queste montagne splendenti c'è il lago di Titicaca. Situato ai piedi 12,506 e coprendo le miglia quadrate 3200, il Lago Titicaca si trova a una profondità di oltre 1000 e ha più di trenta (in gran parte disabitate) isole. Tre delle sue isole principali; Amantani, Isla de la Luna (l'Isola della Luna) e Isla del Sol (l'Isola del Sole) sono ricche di miti arcaici andini e rovine di templi enigmatici sono disseminati in tutte le isole collinari. Le leggende dicono che molto tempo fa in un tempo dimenticato il mondo ha vissuto una terribile tempesta con tremende inondazioni. Le terre furono immerse in un periodo di oscurità assoluta e freddo gelido, e l'umanità fu quasi debellata. Qualche tempo dopo il diluvio, il dio creatore Viracocha è sorto dalle profondità del lago Titicaca. Viaggiando verso le isole di Sol, Luna e Amantani, Viracocha comandò il sole (Inti), la luna (Mama-Kilya) e le stelle a salire. Andando poi nell'isola di Tiahuanaco, ha modellato nuovi uomini e donne con pietre e, mandandoli ai quattro quartieri, ha iniziato il ripopolamento del mondo. Tiahuanaco divenne, ed è rimasto fino ad oggi, il centro sacro delle Ande; è in Sud America ciò che la Grande Piramide è in Egitto, Avebury in Inghilterra, e Teotihuacan in Messico. Nel corso dei millenni le acque di Titicaca si sono ritirate e si sono spostate, lasciando Tiahuanaco dodici miglia nell'entroterra.



Isla del Sol, Lago Titicaca, Bolivia


Isla del Sol, Lago Titicaca


Tempio di Pachatata, Isla Amantani, Lago Titicaca, Perù
Martin Gray è un antropologo culturale, scrittore e fotografo specializzato nello studio e nella documentazione dei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. Durante un periodo di 38 ha visitato più di 1500 siti sacri nei paesi 165. Il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web è la fonte di informazioni più completa su questo argomento.

Lago Titicaca