Grandi fatti della Sfinge

Informazioni sulla Grande Sfinge d'Egitto

La Sfinge è stata un simbolo dell'Egitto dall'antichità ai giorni nostri. Ha ispirato l'immaginazione di artisti, poeti, avventurieri, studiosi e viaggiatori per secoli e ha anche ispirato infinite speculazioni sulla sua età, sul suo significato e sui segreti che potrebbe contenere.

Una descrizione della Grande Sfinge

  • La grande Sfinge di Giza è un'immensa scultura in pietra di una creatura con il corpo di un leone e la testa di un umano. La più grande scultura monumentale del mondo antico, è scolpita da una singola cresta di piedi 240 calcare (metri 73) e piedi 66 (metri 20) alti.
  • La Sfinge si trova in una depressione poco profonda a sud della piramide del faraone Khafre (noto anche come Chephren) sulla riva occidentale del fiume Nilo, vicino alla città del Cairo.
  • Lo strato di roccia da cui è stata ricavata la Sfinge varia da una morbida pietra calcarea giallastra a una dura pietra calcarea grigia. Il corpo massiccio è fatto della pietra più morbida, che è facilmente erosa, mentre la testa è formata dalla pietra dura.
  • Per formare il corpo inferiore della Sfinge, enormi blocchi di pietra sono stati estratti dalla roccia di base e questi blocchi sono stati poi utilizzati nella muratura centrale dei templi direttamente di fronte e al sud della Sfinge.
  • Nonostante la dura qualità della pietra della testa, il viso è gravemente danneggiato e non solo dall'erosione naturale. Il naso manca completamente e gli occhi e le aree intorno a loro sono seriamente alterate dal loro stato originale.
  • Alcuni studiosi ritengono che in origine la Sfinge avesse la barba. Pezzi di questa barba scoperti dagli scavi sono nel British Museum di Londra e nel Museo del Cairo. Questi pezzi, tuttavia, possono essere datati ai tempi del Nuovo Regno di
    1570-1070 BCE.
  • La Sfinge fa parte di un complesso di strutture che contiene anche il tempio della Sfinge. Questo tempio, come la Grande Piramide e il tempio di Oseiron ad Abydos nell'Egitto meridionale, può anche essere databile ai tempi pre-dinastici.
  • Gli artiglieri di Napoleone sono stati accusati di aver usato il volto della Sfinge come bersaglio per la pratica.

La storia della Sfinge

  • Secondo l'egittologia ortodossa, la Sfinge fu costruita nella 4th Dynasty (2575 - 2467 BCE) dal faraone Khafre. Tuttavia, un accumulo di prove, sia archeologiche che geologiche, indica che la Sfinge è molto più antica della 4th Dynasty e fu restaurata da Khafre durante il suo regno.
  • Non ci sono iscrizioni sulla Sfinge o su nessuno dei templi ad esso collegati che offrano prove di costruzione da parte di Khafre. La cosiddetta "Stele dell'Inventario" (scoperta sull'altopiano di Giza nel 19esimo secolo) racconta che il faraone Khufu (Cheope) - il predecessore di Khafre - ordinò un tempio costruito accanto alla Sfinge, intendendo ovviamente che la Sfinge era già lì, e quindi non poteva essere stato costruito da Khafre.
  • Un'età molto più grande per la Sfinge è stata suggerita da RA Schwaller de Lubicz, sulla base di considerazioni geologiche. Schwaller de Lubicz ha osservato, e recenti geologi (come Robert Schoch, professore di geologia all'Università di Boston) hanno confermato che l'estrema erosione del corpo della Sfinge non potrebbe essere il risultato di vento e sabbia, come è stato universalmente assunto, ma piuttosto era il risultato dell'acqua.
  • I geologi concordano che nel lontano passato l'Egitto fu sottoposto a gravi inondazioni. L'erosione del vento non può aver luogo quando il corpo della Sfinge è coperto di sabbia, e la Sfinge è stata in questa condizione per quasi tutti gli ultimi cinquemila anni - dal momento presunto della sua costruzione della 4th Dynasty.
  • Se la sabbia soffiata dal vento fosse responsabile dell'erosione profonda della Sfinge, ci aspetteremmo di trovare prove di tale erosione su altri monumenti egiziani costruiti con materiali simili e esposti al vento per un periodo di tempo simile. Eppure il fatto è che, anche su strutture che hanno avuto maggiore esposizione alla sabbia soffiata dal vento, ci sono effetti minimi di erosione, la sabbia ha fatto poco più che pulire la superficie delle pietre vestite.
  • Lo scopo della Sfinge non è noto. Alcuni archeologi ortodossi presumono che fosse un memoriale di un faraone o che funzionasse come una sorta di talismano o divinità custode. Altri studiosi, tuttavia, credono che la Sfinge abbia funzionato come un dispositivo di osservazione astronomica che ha segnato la posizione del sole nascente nel giorno dell'equinozio di primavera nel tempo di Leone il Leone, che è durato da 10,970 a 8810 BCE. Questa interpretazione è supportata dalla forma leonina della Sfinge.
  • In 1798, quando Napoleone arrivò in Egitto, la Sfinge fu sepolta nella sabbia fino al collo. Tra 1816 e 1858, una serie di avventurieri e antiquari, tra cui Giovanni Caviglia, Auguste Mariette e Gaston Maspero, tentarono di ripulire la sabbia dal corpo della Sfinge, ma furono costretti ad abbandonare il progetto a causa dell'enorme quantità di sabbia. Infine, tra 1925 e 1936, l'ingegnere francese Emil Baraize riuscì a liberare la sabbia per rivelare la base della Sfinge.

Il mistero della Sfinge

  • Edgar Cayce (1877-1945) il "profeta dormiente" ha avuto la capacità di immergersi in una profonda trance. In alcune delle sue trance dichiarò che l'Egitto era il deposito di documenti sulla presunta civiltà di Atlantide, su 10,500 BC Questo deposito era una biblioteca sotterranea, chiamata la Hall of Records, "che conteneva la saggezza di Atlantide." Cayce afferma che la Sfinge punta nella direzione della "Hall of Records". La sua lettura afferma: "C'è una camera o un passaggio dalla zampa anteriore destra della [Sfinge] a questa entrata della Sala delle registrazioni, o camera".
  • Negli 1980 e negli 1990, la Edgar Cayce Foundation condusse ricerche in Egitto attorno alla Sfinge per verificare la lettura di Cayce. Sebbene ricercatori di tutto il mondo abbiano iniziato a cercare questa camera con strumenti molto sofisticati, non hanno trovato la Hall of Records. "
  • Ci sono tre passaggi dentro o sotto la Sfinge, due di loro di origine oscura. Quello della causa nota è un breve pozzo senza uscita dietro la testa forato nel diciannovesimo secolo. Non sono note altre gallerie o camere all'interno o sotto la Sfinge. Un certo numero di piccoli fori nel corpo della Sfinge possono riguardare il ponteggio al momento dell'intaglio.

    L'era dell'era pre-dinastica della Sfinge

    • Le prove che suggeriscono un periodo di costruzione per la Sfinge - molto precedente alla 4th Dynasty - possono forse essere indicate dal significato astronomico della sua forma, che è quella di un leone. Circa ogni duemila anni (2160 per l'esattezza), e a causa della precessione degli equinozi, il sole sull'equinozio di primavera si alza sullo sfondo stellare di una diversa costellazione. Negli ultimi duemila anni quella costellazione è stata Pesci il Pesce, simbolo dell'età cristiana. Prima dell'era dei Pesci era l'età di Ariete il Ram, e prima di allora era l'età di Toro il Toro. È interessante notare che durante il primo e il secondo millennio aC, circa l'età dell'Ariete, l'iconografia orientata verso l'ariete era comune nell'Egitto dinastico, mentre durante l'età del Toro il culto dei tori nacque a Creta minoica. Forse anche i costruttori della Sfinge hanno usato il simbolismo astrologico nel progettare la loro scultura monumentale. I reperti geologici indicano che la Sfinge potrebbe essere stata scolpita qualche tempo prima di 10,000 BC, e questo periodo coincide con l'Età del Leone il Leone, che è durata da 10,970 a 8810 BC.
    • Ulteriore supporto per questa vasta epoca della sfinge deriva da una sorprendente correlazione sky-ground dimostrata da sofisticati programmi per computer come Skyglobe 3.6. Questi programmi per computer sono in grado di generare immagini precise di qualsiasi parte del cielo notturno viste da diversi luoghi sulla terra in qualsiasi momento nel lontano passato o nel futuro. Graham Hancock spiega in Heaven's Mirror che "simulazioni al computer mostrano che in 10,500 BC la costellazione di Leo ospitava il sole all'equinozio di primavera - cioè un'ora prima dell'alba in quell'epoca il Leone si sarebbe reclinato verso est lungo l'orizzonte nel luogo in cui il sole presto si alzerebbe. Ciò significa che la Sfinge con corpo di leone, con il suo orientamento orientato verso est, avrebbe osservato direttamente quella mattina presso l'unica costellazione nel cielo che potrebbe ragionevolmente essere considerata come la sua controparte celeste. "

    Restauro della Sfinge

    • Le riparazioni alla Sfinge sono state fatte nel corso dei secoli dai faraoni Tuthmosis IV e Ramesses II, e anche durante l'epoca romana. I tentativi di restauro sono continuati fino ad oggi, tuttavia la Sfinge continua a deteriorarsi a causa del vento implacabile, dell'umidità e dello smog sempre crescente proveniente dal vicino Cairo.
    • Negli 1980, durante un periodo di sei anni, più di 2000 blocchi di calcare furono aggiunti al corpo della Sfinge e varie sostanze chimiche furono iniettate nella speranza di prevenirne l'ulteriore deterioramento. Questo trattamento non ebbe successo e di fatto contribuì al deterioramento. In 1988 la spalla sinistra si sbriciolò e i blocchi caddero. Gli attuali tentativi di restauro sono sotto il controllo degli archeologi del Supremo Consiglio delle Antichità.

    Napoleone alla Sfinge in 1798


    La Sfinge nei primi 1900
    Martin Gray è un antropologo culturale, scrittore e fotografo specializzato nello studio e nella documentazione dei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. Durante un periodo di 38 ha visitato più di 1500 siti sacri nei paesi 165. Il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web è la fonte di informazioni più completa su questo argomento.

    Per ulteriori informazioni:

    Grande Sfinge di Giza.

    http://www.sacred-destinations.com/egypt/giza-sphinx

    Guide di viaggio in Egitto

    Martin raccomanda queste guide di viaggio

    La grande mappa della Sfinge

    La grande mappa della Sfinge