Durham e York cattedrali


Dettaglio scultoreo alla cattedrale di Durham, in Inghilterra

Le città di Durham e York ospitavano due delle più grandi cattedrali di pellegrinaggio dell'Inghilterra settentrionale durante l'epoca medievale. Durham ospitava le reliquie di Cuthbert, Aidan e Oswald. York aveva quelli di cinque "santi": Paulinus, Wilfred, Chad, John of Beverly e William. La maggior parte di queste persone conduceva una vita di dubbia santità e venivano canonizzate dalla chiesa principalmente per ragioni politiche. Cuthbert, tuttavia, sembra essere stato un individuo veramente santo. Diventato monaco mentre era ancora un ragazzino, Cuthbert (635-687) visse in vari monasteri e fu poi trasferito nell'isola santa di Lindisfarne. Le leggende raccontano della sua natura gentile e della sua meravigliosa capacità di calmare gli uccelli e gli animali selvatici. Si dice che a tarda sera, dopo che gli altri monaci si erano addormentati, faceva spesso lunghe passeggiate in comunione estatica con dio. Gli uccelli si appollaiavano sulle sue spalle e, mentre stava in piedi nel mare per pregare, tutti i tipi di pesci piccoli e grandi si radunavano ai suoi piedi. Dopo dodici anni trascorsi a Lindisfarne, Cuthbert si sentì attratto dalla vita di un asceta solitario e si ritirò così nella piccola isola battuta dal vento di Farne, dove rimase per nove anni. In seguito ha ricordato a Lindisfarne dal Re di diventare Vescovo del monastero, Cuthbert ha guidato i suoi ultimi due anni insegnando e ministrando ai pellegrini che venivano a ricevere le sue benedizioni. Morì in 687 e fu sepolto su Lindisfarne.

Per quasi duecento anni le reliquie di Cuthbert rimasero sull'isola finché non furono trasferite a Durham da una serie di eventi molto interessanti. I monaci di Lindisfarne, in fuga da ripetuti attacchi vichinghi, avevano abbandonato la loro isola sacra in 875, portando con sé le reliquie di S. Osvaldo e di S. Aidan stipate nella bara contenente il corpo incorrotto di San Cuthbert. Per oltre 100 anni i monaci vagarono, sistemandosi qua e là e fondando chiese dedicate a San Cuthbert. In 995, temendo un altro attacco da parte degli incursori danesi, i monaci sono fuggiti di nuovo con le loro preziose reliquie. Secondo la leggenda, quando i monaci si avvicinarono alla città di Durham, la bara del santo cominciò a diventare pesante e uno dei monaci fece un sogno in cui Cuthbert disse che il suo corpo sarebbe finalmente riposato a "Dunholme". Nessuno dei monaci sapeva di un simile posto ma, interrogando gli abitanti dei villaggi locali, sentì due donne parlare di una mucca smarrita che si diceva si fosse persa nel "Dunholme". Indagato dai monaci, questo si è rivelato essere un promontorio boscoso in un cappio sopra il fiume Wear, che è dove ora sorge la cattedrale di Durham.

Tranne che per un breve periodo in cui il corpo di Cuthbert è stato restituito a Lindisfarne Island, le sue sacre reliquie sono rimaste a Durham fino ad oggi. La grande cattedrale, considerata dalle autorità come il migliore esempio di architettura normanna, fu iniziata in 1093 e completata quarant'anni dopo. Durante il tardo medioevo, il santuario di St. Cuthbert era il secondo luogo di pellegrinaggio più visitato in tutta l'Inghilterra, superato solo dal santuario di Thomas Becket a Canterbury. Molti miracoli di guarigione si sono verificati nel santuario di Cuthbert e questi sono spesso spiegati come derivanti dal potere delle reliquie del santo. In numerose occasioni nel corso dei secoli, la bara di Cuthbert è stata aperta e il corpo ispezionato. Quando è stato visto per l'ultima volta in 1899, oltre 1200 anni dopo la morte del santo, il corpo è stato osservato essere completamente incorrotto. La scienza finora non ha offerto alcuna spiegazione per spiegare questo fenomeno, anche se la non-corruzione o il non-decadimento dei corpi delle persone sante è stato osservato in tutto il mondo in tutte le principali tradizioni religiose. Inoltre, è interessante notare che i siti sacri che custodiscono i corpi incorrotti dei santi sono spesso luoghi in cui vengono riportati miracoli di guarigione.


Dettaglio scultoreo nella Cattedrale di York, in Inghilterra

Martin Gray è un antropologo culturale, scrittore e fotografo specializzato nello studio e nella documentazione dei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. Durante un periodo di 38 ha visitato più di 1500 siti sacri nei paesi 165. Il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web è la fonte di informazioni più completa su questo argomento.

Guide di viaggio in Inghilterra

Martin raccomanda queste guide di viaggio

Durham e York cattedrali