Stonehenge

vista aerea di Stonehenge
Vista aerea di Stonehenge


Le pietre sono fantastiche
E il potere magico che hanno
Uomini che sono malati
Fare a quella pietra
E loro lavano quella pietra
E con quell'acqua si bagna la loro malattia

-Layamon 1200

Più di novecento anelli di pietra esistono nelle isole britanniche e due volte quel numero potrebbe essere stato originariamente costruito. Queste strutture megalitiche sono più precisamente chiamate anelli piuttosto che cerchi perché spesso mostrano forme ellittiche non circolari; Stonehenge, tuttavia, è circolare. È difficile datare con precisione gli anelli di pietra a causa della scarsità di resti databili ad essi associati, ma è noto che furono costruiti durante il periodo Neolitico, che nell'Inghilterra meridionale durò da circa 4000 a 2000 aC.

Prima dello sviluppo dei metodi di datazione archeologica, gli antiquari dell'17 secolo presumevano che i Druidi costruissero Stonehenge, Avebury e altre strutture megalitiche. I druidi, tuttavia, non avevano nulla a che fare con la costruzione o l'uso degli anelli di pietra. La società celtica, nella quale il sacerdozio druido funzionava, nacque in Gran Bretagna solo dopo 300 aC, più di millecinquecento anni dopo furono costruiti gli ultimi anelli di pietra. Gli storici del 19esimo secolo spesso attribuivano gli anelli di pietra ai viaggiatori egiziani, che si pensava avessero infuso l'Europa con la cultura dell'Età del Bronzo. Ma con lo sviluppo delle tecniche di datazione di Carbon-14, i concetti di diffusione-infusione della storia neolitica europea furono abbandonati, poiché molte delle strutture megalitiche mostrarono di precedere la cultura egiziana.

L'archeologia del Mid-20 secolo generalmente presupponeva che gli anelli di pietra fossero usati per le attività rituali, e recenti ricerche hanno approfondito la nostra comprensione. A partire da 1950, l'ingegnere dell'Università di Oxford, il professor Alexander Thom e l'astronomo Gerald Hawkins hanno aperto la strada allo studio delle astronomia di antiche civiltà, o archeoastronomia. Conducendo indagini precise su centinaia di anelli di pietra, gli archeoastronomi scoprirono significativi allineamenti celesti che indicavano che gli anelli di pietra erano usati come osservatori astronomici. Questi studi hanno anche rivelato la straordinaria raffinatezza matematica e le capacità ingegneristiche con cui sono stati costruiti gli anelli di pietra.

stonehenge
Stonehenge Stone Circle, Inghilterra

Il più visitato e noto degli anelli di pietra britannici, Stonehenge è una struttura composita costruita durante tre distinti periodi. Nel Periodo I (datato al radiocarbonio a 3100 BC), Stonehenge era un canale circolare con una banca interna. Il cerchio, con i piedi 320 di diametro, aveva un unico ingresso, 56 misteriosi fori attorno al suo perimetro (con resti di cremazioni umane) e un santuario di legno nel mezzo. Il cerchio era allineato con l'alba di mezza estate, il tramonto di metà inverno e l'alba e la messa più a sud della luna.

Il periodo II (2150 aC) vide la sostituzione del santuario di legno con due cerchi di "Bluestones", l'allargamento dell'ingresso, la costruzione di un viale d'ingresso segnato da fossati paralleli allineati all'alba di mezza estate e l'erezione, al di fuori del cerchio , dei trentacinque tonnellate "Heel Stone". Le Bluestones, in numero di ottanta e dal peso di quattro tonnellate, sono di due tipi di minerali diversi. Un tipo, noto come dolerite maculata, proviene dalla gamma Mynydd Preseli nel Pembrokeshire, nel Galles. L'altro tipo, noto come riolite, è stato rintracciato in una zona a nord della gamma Mynydd Preseli, nelle vicinanze di Pont Saeson. Il metodo esatto per trasportare le pietre giganti a Stonehenge, circa 150 miglia a sud-est, è incerto. Molto probabilmente sono stati trascinati attraverso la terra usando una combinazione di energia umana e animale, ed è stato suggerito che grandi tronchi di legno potrebbero essere stati usati come rulli per spostare le pietre su aree pianeggianti del terreno.

stonehenge
Stonehenge Stone Circle, Inghilterra

Durante il Periodo III (2075 aC), le Bluestones furono demolite e furono erette le enormi pietre di Sarsen, che si trovano ancora oggi. Queste pietre, con una media di diciotto piedi di altezza e un peso di venticinque tonnellate, furono trasportate da vicino agli anelli di pietra di Avebury, venti miglia a nord. A un certo punto tra 1500 e 1100 BC, circa sessanta delle Bluestones sono state ripristinate in un cerchio immediatamente all'interno del cerchio di Sarsen, e altri diciannove sono stati posizionati a ferro di cavallo, anche all'interno del cerchio. È stato stimato che le tre fasi della costruzione richiedevano oltre trenta milioni di ore di lavoro. Studi recenti indicano improbabile che Stonehenge funzionasse molto dopo 1100 BC.

Recenti studi condotti dal progetto Stonehenge Hidden Landscapes (2010-2014) hanno rivelato che Stonehenge non era una struttura isolata ai margini della piana di Salisbury, ma il centro di una complessa e diffusa sistemazione di monumenti rituali che era cresciuta e ampliata nel tempo. Usando le misurazioni del magnetometro, il radar penetrante a terra e la scansione laser nell'aria, il rilevamento geofisico copriva un'area di 12 chilometri quadrati e penetrava fino a una profondità di tre metri. Sono state scoperte diciassette strutture in legno o pietra precedentemente sconosciute e dozzine di tumuli.

La maggior parte del milione di visitatori che visitano Stonehenge ogni anno credono di vedere resti intatti di 4,000. Ma quasi ogni pietra è stata rialzata, raddrizzata o incassata nel cemento tra 1901 e 1964. Il primo progetto di restauro ha avuto luogo in 1901 quando una pietra pendente è stata raddrizzata e messa in cemento per evitare che cada. Ulteriori ristrutturazioni sono state effettuate negli 1920 quando sei pietre sono state spostate e ri-erette. Nelle gru 1958 sono stati utilizzati per riposizionare altre tre pietre e un gigantesco architrave caduto, oppure è stata sostituita la croce. Quindi in 1964 sono state riposizionate altre quattro pietre per evitare che cadessero. L'aspetto attuale di Stonehenge ricorda quello che potrebbe sembrare il sito migliaia di anni fa.

Nell'estate di 2014 una domanda imbarazzante su Stonehenge - se la disposizione delle pietre erette formava una volta un cerchio completo - fu accolta in modo casuale. Normalmente, le piogge fanno piovere l'erba che cresce intorno alle pietre erette e durante i mesi dell'essiccatore, gli steward usano lunghi tubi per mantenere la terra umida e l'erba verde. Nell'estate di 2014, tuttavia, i tubi utilizzati erano troppo corti per raggiungere l'intero sito. Per caso, la sezione incompleta del cerchio di pietre interne è stata lasciata asciugare. Quando le caratteristiche archeologiche sono state sepolte nel terreno per lungo tempo, influenzano la velocità con cui l'erba cresce sopra di loro, anche molto tempo dopo la loro scomparsa. L'estate secca di 2014 ha rivelato la debole sagoma dei megaliti mancanti che provano che Stonehenge era stata un tempo un cerchio completo.

Stonehenge era una struttura con molteplici scopi. Era un dispositivo di osservazione astronomica usato per prevedere, in anticipo sulla loro presenza, periodi particolari nel ciclo annuale quando le energie terrestri erano influenzate dal sole, dalla luna e dalle stelle. Era un tempio in cui si svolgevano feste in quei periodi energetici determinati dalle osservazioni astronomiche. Era una struttura costruita con alcuni tipi di pietre, posizionate secondo la geometria sacra, che funzionava come una sorta di batteria per raccogliere, concentrare ed emanare le energie terrestri del sito.

Litografia di Stonehenge prima della ricostruzione
Litografia di Stonehenge prima della ricostruzione


Guide di viaggio in Inghilterra

Martin raccomanda queste guide di viaggio

Per ulteriori studi, Martin raccomanda queste risorse:

Fatti di Stonehenge
Antica saggezza
Turismo preistorico a Stonehenge


Stonehenge