Mt. Blanc


Scalatori sul monte Blanc, Francia

Salendo a piedi 15,771 (metri 4807), Mt. Blanc è la vetta più alta delle Alpi e in effetti di tutta l'Europa. Parte di un enorme massiccio montuoso che si trova lungo il confine franco-italiano e raggiunge anche la Svizzera, il monte. Blanc è stato creato da un'ondata di roccia ignea dal letto di un mare antico. La sua vetta, perpetuamente coperta di neve, si eleva al di sopra delle miglia quadrate 40 (chilometri quadrati 100) di ghiacciai che scorrono periodicamente sul fondo della vicina valle di Chamonix. Un 16 secolo che narra di una leggenda molto precedente menziona un tempio e una statua del dio del cielo celtico, Giove Poenino, che una volta era situato su un passo in alto sul lato della montagna. Gli antichi miti cristiani parlano dell'eventuale dominio di San Bernardo su questo "diavolo pagano" e della conseguente denominazione della vetta come Mont Maudit, o "Montagna maledetta". Visitata da famosi poeti europei come Goethe in 1779 e Shelley in 1816, la montagna è stata ribattezzata Mont Blanc in francese e Monte Bianco in italiano, entrambi i nomi che significano 'White Mountain'. A lungo considerato non scalabile, il picco è stato prima ridimensionato in 1786 e oggi è uno dei siti preferiti in Europa per l'arrampicata su ghiacciaio e lo sci estremo.

Martin Gray è un antropologo culturale, scrittore e fotografo specializzato nello studio e nella documentazione dei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. Durante un periodo di 38 ha visitato più di 1500 siti sacri nei paesi 165. Il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web è la fonte di informazioni più completa su questo argomento.

Mt. Blanc