Monte Athos


Monastero di Philotheo, mt. Athos

Una cresta montuosa fittamente boscosa, lunga trenta miglia e larga due o cinque miglia, Athos è il più orientale dei tre promontori della penisola Calcidica nel nord della Grecia. Conosciuto come Agion Oros, o "Holy Mountain" in greco moderno, Athos è una repubblica semiautonoma della chiesa greco-ortodossa. Molte centinaia di monaci abitano venti grandi monasteri, piccole case monastiche e remote caverne di montagna. La storia religiosa di Athos risale comunque molto prima della nascita del cristianesimo. La grande cima di marmo del Monte. Athos (6670 feet, 2033 meters) è stato menzionato sin da Omero e Aiskhylos come la prima casa degli dei greci Zeus e Apollo prima che si trasferissero sul Monte. Olympus. Gli eremiti pagani hanno vissuto nelle foreste profonde fin dai tempi della preistoria perché era noto allora, come è stato dimenticato ora, che i luoghi in cui gli antichi dei vivevano ancora possedevano grandi poteri per gli umani.

Secondo le leggende narrate dai monaci dei monasteri Athoniti, la storia cristiana del Monte. Athos inizia con la Vergine Maria. In 49 AD, Maria salpò per l'isola di Cipro per visitare il suo amico Lazurus. Durante il suo viaggio sorse una grande tempesta e la nave di Mary, spinta via lontano, fu guidata da segni divini in una baia protetta sulla costa orientale di Athos. Guardando verso l'alto verso la montagna imponente e le sue belle foreste, Maria dichiarò: "Questa montagna è terra santa, lascia che sia la mia parte, qui lasciami rimanere". Attraccando la sua barca vicino al sito dell'attuale monastero di Iveron, Maria incontrò un antico tempio e un oracolo dedicato ad Apollo. Mentre saliva a terra, un grande rumore si schiantò sulla penisola e tutti gli idoli e le statue pagane si schiantarono a terra (è interessante notare che un terremoto ben documentato si è verificato nel nord della Grecia in 49 AD). La grande statua di pietra di Apollo ha parlato, dichiarandosi un falso idolo e chiamando gli eremiti della foresta di Athos a venire a rendere omaggio al Panaghia, la vera madre di Dio. Quindi la leggenda dice che Maria battezzò gli eremiti e così iniziò la gloriosa storia cristiana del Monte. Athos.

Secondo fonti storiche, tuttavia, Athos divenne per la prima volta un rifugio per gli eremiti e gli anacoreti cristiani nei secoli 6th e 7th, e durante i secoli 8th e 9th questi eremiti cominciarono a riunirsi in piccole comunità monastiche. L'era delle grandi istituzioni monastiche iniziò con la fondazione in 963 AD del primo e più famoso dei monasteri, la Grande Lavra, sulla costa sud-orientale di Athos. Sotto la protezione degli imperatori bizantini, la costruzione dei monasteri fiorì fino a quando, al suo apice nel 15th secolo, il Monte. Athos ospitava i monasteri 40 e alcuni monaci 20,000. Quando gli eserciti turchi conquistarono la vicina Salonicco in 1430, la comunità monastica si arrese prudentemente, rimanendo in tal modo incompleta e relativamente autonoma. Il lungo periodo della dominazione turca determinò un declino e un impoverimento dei monasteri che in seguito furono in qualche modo alleviati dal patronato degli zar russi nel 19esimo secolo. In 1926, un decreto del governo greco ha reso la Repubblica dei Monaci una parte ufficiale della Grecia, pur consentendo di mantenere un governo teocratico autonomo. Dal 1950 c'è stato un graduale risveglio dell'interesse per la vita monastica e attualmente più di Xnumx vivono monaci tra i monasteri e gli eremi forestali di Athos.

La maggior parte dei monasteri si trovano lungo le terre costiere e consistono in un quadrilatero di edifici che racchiudono una chiesa. Le chiese contengono alcuni dei migliori esempi di arte, icone e tesori bizantini e le biblioteche del monastero custodiscono un vasto numero di manoscritti classici e medievali. Ci sono i monasteri greci 17, 1 Russian, 1 Bulgarian e 1 Serbian. Mentre alcuni dei monasteri greci hanno l'elettricità di base, la maggior parte funziona come hanno fatto in epoca medievale. I monaci coltivano il proprio cibo, trascorrono lunghe ore ogni giorno in preghiera e raramente si avventurano fuori dalla penisola. L'autore ha trascorso del tempo in 17 dei monasteri 20 e trova Mt. Athos per essere uno dei posti sacri più meravigliosi che abbia visitato nel mondo.

Un editto dell'imperatore Costantino Manomachos nell'anno 1060, applicato fino ad oggi, vieta alle donne di mettere piede sulla penisola. Questa rigorosa esclusione delle donne si applica anche agli animali domestici. Mentre alcuni lettori possono ritenere l'editto originale sciocco e la sua continua applicazione a perpetuare atteggiamenti patriarcali anacronistici, è importante notare che Athos è uno dei pochissimi luoghi rimasti sull'intero pianeta che ha resistito alle implacabili macchine distruttrici della cultura della "modernizzazione". "e" libertà sociale ". Inoltre è interessante notare che l'intera penisola di Athos ha conservato una ricchezza e un rigoglio di vegetazione unica in Grecia e in tutta Europa. Per quasi dieci secoli i campi non sono stati sfigurati dal bestiame, gli alberi sono sfuggiti alle devastazioni delle capre ei fiori sono stati prelevati. In un mondo così rapidamente distrutto e omogeneizzato dalla "cultura del progresso" è, almeno per questo autore, rinfrescante sapere che almeno alcuni antichi ecosistemi umani sono rimasti intatti e relativamente indisturbati. I cosiddetti atteggiamenti "illuminati" della scienza e della democrazia non hanno né promesso né fornito questo. Il monachesimo greco ortodosso, d'altra parte, lo ha fatto e, nel processo, ha protetto un luogo con una rara, incantevole e potente presenza di pace.


Monastero di Panteleimon, Monte Athos


Monastero di Vatopedi, Monte Athos


Pittura murale di un monastero Athonita


Dipinto da un monastero Athonita
Martin Gray è un antropologo culturale, scrittore e fotografo specializzato nello studio e nella documentazione dei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. Durante un periodo di 38 ha visitato più di 1500 siti sacri nei paesi 165. Il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web è la fonte di informazioni più completa su questo argomento.

Guide di viaggio della Grecia

Martin raccomanda queste guide di viaggio

Monte Athos