Meteora


Monastero greco-ortodosso di Rousanou, Meteora, Grecia

Arroccati in cima alle guglie di roccia calcarea e calcarea conglomerata, i monasteri di Meteora sono uno dei siti sacri più spettacolari al mondo. Situato nella regione della Grecia centrale della Tessaglia e affacciato sulla valle di Pinios, le imponenti rocce di Meteora, che significa "rocce nell'aria", hanno a lungo suscitato soggezione negli esseri umani. Resti paleolitici indicano insediamenti attorno alle pietre tra 100,000 e 40,000 BC, e eremiti e asceti hanno vissuto nella zona da molto prima dell'era cristiana. L'arrivo del cristianesimo iniziò nel 8esimo secolo, le comunità monastiche organizzate si erano sviluppate nel 12esimo secolo, e verso la metà di 1500 i ventiquattro monasteri greco-ortodossi erano stati costruiti sulle guglie di pietra. I monasteri, 200-600 alti metri (e alcuni accessibili solo da ceste abbassate da corde e argani), diventarono un centro di studi e di arte fino alla metà del 18esimo secolo, quando l'interesse popolare per il monachesimo diminuì. La maggior parte di questi meteorisa monastiria ("monasteri sospesi") furono abbandonati e oggi ne sopravvivono solo sei, di cui quattro possono essere visitati tramite ponti e gradini scavati nella roccia. Precedentemente un'area remota, la costruzione di un'autostrada nei primi 1960 ha reso i monasteri accessibili ai pellegrini e ai turisti. Questo afflusso di visitatori, tuttavia, ha scoraggiato i nuovi monaci dall'unirsi ai monasteri e costretto altri a trasferirsi sul Monte. Athos in cerca di solitudine e privacy.


Monastero greco-ortodosso di Varlam, Meteora, Grecia


Guide di viaggio della Grecia

Martin raccomanda queste guide di viaggio

Meteora