Haridwar


Hardwar, Uttar Pradesh, India

Hardwar, o Haridwar, è uno dei luoghi più sacri per gli indù in India. È significativo che i pellegrini spesso vadano da Haridwar ai due grandi santuari himalayani di Kedarnath e Badrinath, poiché Har significa Shiva (la divinità di Kedarnath), Hari significa Vishnu (la divinità di Badrinath), e Dwar significa porta. Hardwar è quindi la porta d'accesso ai due santi santuari di Shiva e Vishnu. La città è stata anche chiamata Gangadvar, che significa "Porta del Gange" perché in questo luogo il sacro fiume Gange lascia le montagne per scorrere sulle pianure indiane. Molti anni fa fu chiamato anche Kapilsthan dopo il grande saggio Kapil, che visse e meditò lì. Oggi, Hardwar è la casa di molti Ashram (eremi e luoghi per la meditazione) e Dharamshalas (case di riposo per i pellegrini) che sono stati istituiti da vari swami, yogi e istituzioni religiose. Durante l'anno un gran numero di pellegrini viene a fare il bagno nel Gange, in particolare nel ghat Hari-ka-charan (chiamato anche Hari-ki-Pauri), dove viene adorata un'impronta di Vishnu. Anche i pellegrini ritengono importante visitare il bellissimo tempio di Shiva di Daksheswar.

Un grande festival di pellegrinaggio si tiene ogni anno ad aprile all'inizio dell'anno solare indù. Ogni dodici anni si tiene la grande festa di Kumbha Mela e ogni sei anni un Ardh Kumbha, o mezzo Kumbha. Durante queste importanti feste, milioni di pellegrini si accalcano a Hardwar da tutta l'India. Hardwar è anche uno dei Moksapuris in India, o Sette Città Sacre, in cui la moksha (liberazione spirituale) può essere raggiunta più facilmente. Ventiquattro chilometri a nord di Hardwar è un'altra città santa chiamata Rishikesh, che significa "dimora dei saggi mistici". Questi due luoghi, Hardwar e Rishikesh, hanno nomi di luoghi che indicano i loro attributi spirituali piuttosto che secolari. Oggi entrambe le città sono animate da centri sociali; nell'antichità, tuttavia, erano boschi silenziosi, incastonati lungo i fiumi impetuosi - il luogo perfetto per la contemplazione e una vita in armonia con la natura. Pur non parlando direttamente di Hardwar o Rishikesh, il seguente passaggio dal Anusasana Parva Mahabharata (un classico testo di induismo) ben esprime la loro atmosfera magica:

Alcune aree della terra sono più sacre di altre, alcune a causa della loro situazione, altre a causa delle loro acque scintillanti, e altre a causa dell'associazione o dell'abitazione di persone sante.

Per ulteriori informazioni:

Martin Gray è un antropologo culturale, scrittore e fotografo specializzato nello studio e nella documentazione dei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. Durante un periodo di 38 ha visitato più di 1500 siti sacri nei paesi 165. Il Guida mondiale di pellegrinaggio il sito web è la fonte di informazioni più completa su questo argomento.

Guide di viaggio India

Martin raccomanda queste guide di viaggio 


 

 

Haridwar